Pubblicato da: iltabe | febbraio 20, 2009

il mio artificio

il mio artificio

Ci sono giornate stupende che come un lampo vengono trafitte da qualcosa.
Si crea una breccia nel cielo, un solco, una spaccatura che precede inevitabilmente il declino.
La splendida giornata ti infastidisce fino a farti addirittura schifo.
Ti incazzi, ti arrabbi.
Ripugno.
Il motivo? C’è.. ma è insignificante.
E dunque, cosa può aver provocato tutto questo?

Riguardi il cielo e poi
sgomento.
Tu,
sei stato tu,
hai trafitto il cielo e aspettato che sanguinasse.

Annunci

Responses

  1. pellicola scaduta? 😀

    bella però!

  2. si ma da 2 mesi.. non è stato quello!
    Dovevi vedere i colori che c’erano nel cielo quella sera!!! eheh

  3. “…. e come quell’antenna…. che penetra nel cielo e non scappa dinanzi alla tempesta imminente… e come quell’antenna…. che capta tutti gli invisibili segnali nell’etere…. e come quell’antenna che dondola, dondola ma non cade mai…. e come quell’antenna…. vedo il sole e la notte, la pioggia e il sole, la luce e la nebbia e, raramente, l’arcobaleno…. e come quell’antenna….”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: